Andrea Burattini e Vito Bruno: “Approccio sbagliato contro il Club, resettare e ripartire”

Il giorno dopo la sconfitta interna contro il Club Italia Crai per il Mosca Bruno Bolzano quella di oggi è già giornata di lavoro in palestra. Incombe, infatti, l’anticipo di sabato sera in casa della Caloni Bergamo, match molto impegnativo contro una pretendente per il salto di categoria. Ma che darà, soprattutto, l’occasione al sestetto altoatesino di azzerare tutto e ripartire subito dopo il ko di ieri sera. “Purtroppo – commenta Andrea Burattini, tecnico del Mosca Bruno Bolzano – abbiamo completamente sbagliato l’approccio a questa partita. Non abbiamo avuto l’attenzione che avremmo dovuto avere ed è strano, perché nei giorni precedenti abbiamo lavorato bene, eravamo carichi e fiduciosi. Invece ci è mancata la capacità di gestire questo genere di partite, quelle che sono scontri diretti. Questa cosa, che è già capitata altre volte in questo campionato, ha diverse motivazioni”. Il rientro almeno parziale in campo di Zappoli, l’esordio assoluto di Ristic e le buonissime cose fatte vedere in tante partite precedenti, anche contro squadre più quotate, non sono ora fattori abbastanza positivi per cancellare subito la delusione del ko contro gli azzurrini. “La prima cosa che dobbiamo fare adesso è pensare solamente a recuperare il nostro gioco – continua Andrea Burattini – la formula del campionato ci permette di avere il tempo per concentrarci su questo, anche accedendo alla pool C della seconda fase avremmo infatti delle possibilità per salvarsi. Chiaro, però, che non possiamo pensare di salvarci con l’atteggiamento avuto in campo contro il Club Italia”. Tanta l’amarezza soprattutto per questo. Ok, per la sconfitta, certo, ma anche e soprattutto per il modo in cui questa è arrivata, con un Mosca Bruno Bolzano spento in troppi momenti della partita contro il Club Italia. “Purtroppo in questa partita sono emersi diversi problemi, non solamente la ricezione – sostiene il libero altoatesino Vito Bruno – il Club Italia ha sicuramente battuto molto bene come fa sempre, perché è un fondamentale che riesce a sviluppare ad un livello molto alto. Ma anche in fondamentali quali muro ed attacco hanno giocato meglio, per noi non è stata una serata positiva purtroppo sotto tanti punti di vista. Adesso dobbiamo resettare subito e focalizzarci sulla prossima partita”.

Nella fotografia in allegato, scattata da Francesco Servadio, il Mosca Bruno Bolzano in ricezione contro il Club Italia.

2017-12-14T15:35:29+00:00