Domani arrivano i Diavoli Rosa: non ci sono alternative alla vittoria

BOLZANO, 27 NOVEMBRE 2015 – Fare il diavolo a quattro: sarà pure banale, ma il gioco di parole calza a pennello per l’AVS Mosca Bruno, che sabato sera (palestra Max Valier di via Sorrentro, ore 18) ospita i Diavoli Rosa di Brugherio con il fermo obiettivo di tornare al successo nella settima giornata del campionato di B1. La secca sconfitta in casa della capolista Prata è stata riassorbita ed ora nelle fila biancoblu c’è solo tanta voglia di riprendere il cammino che porta alla zona promozione, possibilmente con un successo da tre punti: ricordiamo infatti che le tre vittorie casalinghe sono arrivate tutte al quinto set.
QUI AVS. A Prata, per la prima volta nella stagione, coach Andrea Burattini ha potuto contare sull’intero organico grazie al ritorno in campo di Andriano. La gioia però è durata poco: ieri infatti Eros Mosaner ha accusato 39,2 di febbre e non si è allenato, cosa che si ripeterà oggi. Il tecnico marchigiano spera di recuperarlo, seppur debilitato, per domani sera, altrimenti al centro potrà contare solo su Leonardi, Paoli e Bleggi. Ma ecco il parere del tecnico marchigiano sulla squadra brianzola: “Al pari di Prata, Brugherio è una squadra che ha mantenuto l’ossatura dello scorso anno ed è quindi molto omogenea. Non ha particolari punti di forza ma è molto quadrata, difende e batte bene e se la lasci giocare può mettere in difficoltà chiunque, come peraltro tutte le squadre del nostro girone. Ad ogni modo più che all’avversario dobbiamo pensare al nostro gioco, mettere pressione fin dall’inizio e portare a casa un risultato pieno”.
QUI DIAVOLI. La squadra di coach Danilo Durand è una delle più giovani del girone, almeno rispetto a società che puntano molto su atleti maturi. Tra i probabili titolari infatti ci sono solo due atleti ante 1990, ovvero lo schiacciatore Morato e il centrale Mandis, entrambi classe ’89. L’opposto Priore è del ’90 (ma entra anche il suo vice Romanò, un ’97), poi si scende ai 21 anni del centrale Fumagalli, ai 18 del regista Baratti e ai 17 anni dell’altro martello Maiocchi. Come detto la rosa è praticamente la stessa della squadra che l’anno scorso è arrivata terza in regular season di B2, uscendo al primo turno dei playoff per poi approdare in B1 tramite scambio diritti con Segrate. L’unica novità nel roster è il ritorno a casa di William Procopio, libero cresciuto nei Diavoli che ha disputato le ultime due stagioni in serie A con il Vero Volley Monza. I Diavoli Rosa arrivano a Bolzano con un bilancio di una sola vittoria (3-1) ottenuta alla prima giornata contro Fossano, alla quale hanno fatto seguito cinque sconfitte di fila e un solo punto frutto del 2-3 casalingo con Sant’Anna.
I PRECEDENTI. Nessun precedente tra le due società.
ARBITRI. L’incontro di domani sera sarà diretto dalla coppia veronese formata da Federico Ceschi (1° arbitro) e Filippo Mantovani, che hanno già arbitrato la prima di campionato contro Saronno finita 3-2.

2015-12-01T14:30:30+00:00