Il Club Italia Crai espugna in quattro parziali il PalaResia di Bolzano

Al PalaResia di Bolzano il Mosca Bruno deve alzare bandiera bianca in quattro set nello scontro diretto con il Club Italia Crai. Partita amara per la formazione altoatesina, vittima di troppi alti e bassi, che solamente a tratti è riuscita a tenere il passo dei giovani azzurrini.

 

Tanti meriti dei giovani azzurri in questo 3-1 finale, tanti demeriti del Mosca Bruno Bolzano. Perché soprattutto in ricezione la squadra altoatesina ha faticato davvero tantissimo, una cosa che ha reso molto difficile a Quartarone riuscire a giostrare per bene il proprio gioco d’attacco. Ma non solo la battuta, l’intera fase break del Club Italia Crai ha messo una grandissima pressione addosso al Mosca Bruno Bolzano. Che, in virtù di questo risultato, ora occupa la 12esima ed ultima posizione del girone Blu di questa A2 maschile, tre punti proprio dietro al Club Italia. L’esordio con alcune cose buone di Ristic, inevitabilmente non al massimo dopo un allenamento e mezzo con i nuovi compagni, i 18 punti (con il 40% in attacco) di Boswinkel nuovamente best scorer, il ritorno in campo anche se solamente per qualche giro di ricezione e difesa in seconda linea di Enrico Zappoli non sono bastati per portare almeno al tie-break questa partita. Nota lieta, come detto, il ritorno in campo dopo un intero girone di Zappoli, anche se per ora può essere utilizzato solamente in seconda linea dopo il brutto infortunio alla caviglia incassato proprio nel girone d’andata contro il Club Italia. In battuta (7 ace a 2) e soprattutto nel muro-difesa (17 block contro 8) gli ospiti hanno avuto qualcosa in più. Ora il Mosca Bruno Bolzano dovrà voltare subito pagina, per tornare in campo già sabato sera nell’anticipo sul difficilissimo campo della Caloni Bergamo.

LA CRONACA DELLA PARTITA

In avvio coach Andrea Burattini conferma un sestetto con Quartarone in palleggio, Boswinkel opposto, Ingrosso e Galabinov schiacciatori, Paoli e Bressan centrali con Bruno libero. Monica Cresta tecnico del Club Italia opta per Salsi in palleggio, Cantagalli opposto, Gardini e Recine schiacciatori, Russo e Cortesia centrali con Federici libero. L’ace di Recine sigilla il primo allungo del Club Italia (5-9), con Burattini che si gioca subito il primo time-out discrezionale. L’ace di Cantagalli vale l’8-13, la ricezione bolzanina inizia a scricchiolare e soprattutto Cortesia a muro (14-20) fa quello che vuole. Nel finale gli altoatesini provano una reazione ma ormai è troppo tardi. Nel secondo set è subito una partenza sprint degli ospiti, ma il Mosca Bruno è bravo a reagire subito impattando sull’8-8. Due muri di fila di Paoli ed è 12-10, Galabinov poi va in battuta e manda in tilt la ricezione del Club Italia con l’ace del 15-11. Il set però torna subito ad essere combattuto (15-15) con la reazione degli azzurrini, ma nel finale prima Quartarone a muro (21-19) e poi Galabinov in attacco (23-19) siglano il break decisivo dei padroni di casa. Il terzo set, invece, è da dimenticare per il Mosca Bruno Bolzano. Perché di partita vera se ne ve appena fino al 3-9, poi Russo va in battuta e trova un filotto che regala il break di 4-0 a favore degli azzurrini di Cresta che volano così sul 3-13. Il set, di fatto, è già finito qui perché poi a nulla servono i tanti cambi di Burattini (5-17). Il Club Italia resta saldamente avanti (9-21) fino ad un eloquente 10-25. La reazione altoatesina arriva in avvio di quarto parziale, fermandosi però sull’8-10. Perché poi Boswinkel fino al 13-14 tiene i suoi in scia, ma alla lunga appena arrivano errori (14-18) ed un ottimo Cantagalli (16-20) allora arriva il colpo di reni del Club Italia che chiude i giochi.

 

MOSCA BRUNO BOLZANO – CLUB ITALIA CRAI 1-3

(18-25, 25-20, 10-25, 18-25)

MOSCA BRUNO BOLZANO: Quartarone 1, Boswinkel 18, Ingrosso 5, Galabinov 9, Paoli 5, Bressan 3, Bruno (L); Zappoli, Spagnuolo 1, Bleggi 2, Ristic 2, Baldazzi 1. Ne: Villotti e Candeago. Allenatore: Andrea Burattini.

CLUB ITALIA CRAI: Salsi 4, Cantagalli 18, Recine 14, Gardini 12, Cortesia 9, Russo 15, Federici (L); Motzo, Sperotto. Ne: Panciocco, Rondoni (L), Baciocco, Ferri, Mosca. Allenatore: Monica Cresta.

ARBITRI: Cavicchi di La Spezia e Rossi di Sanremo

DURATA SET: 23′, 26′, 19′, 25′.

NOTE- Mosca Bruno Bolzano: 2 ace, 8 muri, 9 errori in battuta, 9 errori in attacco, 35% in attacco, 34% di ricezione positiva con il 16% di perfette.

Club Italia Crai: 7 ace, 17 muri, 14 errori in battuta, 8 errori in attacco, 48% in attacco, 52% di ricezione positiva con il 25% di perfette.

 

In allegato nelle foto scattate da Francesco Servadio alcuni momenti del match.

2017-12-13T23:10:14+00:00