Nulla da fare a Prata: la capolista si impone per 3-0

BOLZANO, 22 NOVEMBRE 2015 – Trasferta da dimenticare per l’AVS Mosca Bruno, che a Prata di Pordenone incassa un pesante 3-0 dalla capolista Viteria 2000 e vede allontanarsi la vetta: le battistrada (e i primi due posti che significano promozione diretta) sono adesso a 6 punti. Di positivo c’è solo il rientro dopo cinque giornate di stop di Andriano, ma anche l’innesto dello schiacciatore pugliese non è bastato per evitare la seconda sconfitta stagionale. I numeri dicono che i friulani hanno sbagliato poco e nulla (appena 6 errori in tre set oltre alle battute), hanno murato di più (11 blocchi a 7) e ricevuto molto meglio, con il 37% di perfette rispetto al 17% di Bolzano. Ma le cifre da sole non bastano a spiegare una partita.

“Non abbiamo giocato come possiamo – commenta coach Andrea Burattini – mentre loro ci hanno messo in difficoltà a muro e con il servizio al salto di tutta la squadra. Peccato per il primo parziale in cui abbiamo avuto la ricostruzione per andare alla palla set. Il secondo invece è stato bruttissimo, mentre nel terzo siamo stati bravi a recuperare da 7-14 per poi cedere alla distanza. Ad ogni modo, a parte il gioco che per lunghi tratti è stato bello da entrambe le parti, a noi è mancata la cattiveria. Prata voleva riscattare la sconfitta interna con Motta e ha giocato alla morte, come d’altronde fanno tutte le squadre che ci affrontano. Noi invece siamo stati a lungo succubi del loro gioco, poco continui e determinati. Certo, lo scarto dalle squadre di testa è aumentato, ma il campionato è lungo. Ora dobbiamo lavorare sul gruppo e cercare di sfruttare le prossime partite per risalire la classifica”.

PRIMO SET. I friulani di coach Luciano Sturam scendono in campo con la formazione annunciata: Calderan in palleggio opposto a Maniero, al centro Tassan e Marini, schiacciatori Radin e Deltchev, Bortolini libero. Coach Burattini risponde con il sestetto delle ultime partite: diagonale Izzo-Gavotto, Rossatti e Capra in banda, Leonardi e Mosaner al centro, Sambucci libero. Il primo punto è altoatesino (Rossatti) e tutto l’avvio sembra positivo per l’AVS, che con un paio di muri vola sul 4-7. Poi però si risveglia Prata, che infila un parziale micidiale di 6-0 fino al 10-7. A questo punto Burattini getta nella mischia Andriano (al posto di Rossatti) che fa subito 10-8. Un raro errore friulano riporta sotto l’AVS (11-10), ma al secondo tempo tecnico il divario è salito a +4: 16-12. Gavotto tiene a galla i suoi a suon di attacchi e muri, sul 23-20 sembra finita ma l’orgoglio bolzanino riapre i giochi: 23-23 firmato Paoli, appena entrato al posto di Mosaner. L’AVS ha anche la possibilità di ricostruire per andare alla palla set ma l’attacco di Andriano è murato e anche la successiva offensiva di Gavotto si infrange sul blocco friulano: 25-23.

SECONDO SET. L’AVS riparte con la formazione che ha chiuso il primo set, ovvero con Andriano e Paoli in campo. A differenza del primo, stavolta Prata prende subito il largo (8-6, 10-7, 12-8) e il divario, invece che diminuire, si dilata fino al netto 25-17 che significa 2-0 per i padroni di casa.

TERZO SET. Cambia ancora la coppia di centrali AVS, con Mosaner ad affiancare Paoli. L’inizio è la fotocopia del set precedente, con Prata che serve bene e vola sul 14-7. Rossatti rileva Capra, Prata sbaglia il servizio e a questo punto scatta la clamorosa rimonta dell’AVS, che con Izzo al servizio (un ace) colleziona un filotto di 5 punti ed è 14-12. Dopo il 15-12 tocca a Rossatti battere (un ace) e gli altoatesini ribaltano la situazione: 15-16. Il match sembra riaperto ma dopo il 17-17 Prata accelera nuovamente (20-17) e va a chiudere set e incontro.

VITERIA 2000 PRATA PN – AVS MOSCA BRUNO BOLZANO 3-0

(25-23, 25-17, 25-20) (75-60)

VITERIA 2000 PRATA: Calderan 2, Maniero 18, Radin 8, Deltchev 12, Tassan 7, Marini 9, Bortolini (L), Nepitali 1, Piazzetta, Salvatore. N.e. Vivan, Spizzo, Fabbian. All.: Sturam.

AVS MOSCA BRUNO BOLZANO: Izzo 2 (1a, 1b), Gavotto 16 (14a, 2m), Rossatti 4 (2a, 1m, 1b), Capra 4 (3a, 1b), Leonardi 2 (2m), Mosaner 2 (1a, 1m), Sambucci (L), Andriano 5 (5a), Chiappa, Paoli 5 (4a, 1m). N.e. Bleggi, Spagnuolo, Albergati, Brillo (L2). All.: Burattini.

ARBITRI: Paola Lops di Perugia e Veronica Cardoville di Venezia.

DURATA SET: 32’, 27’, 30’.

NOTE: Viteria 2000 Prata: muri 11, ace 6, battute sbagliate 14, errori 6, ricezione 52% (37%), attacco 48%.

AVS Mosca Bruno: muri 7, ace 3, battute sbagliate 8, errori 10, ricezione 31% (17%), attacco 38%.

2015-11-26T15:11:14+00:00