Sabato sera scontro al vertice in casa della capolista Prata

BOLZANO, 20 NOVEMBRE 2015 – Nella sesta giornata del campionato di B1 i riflettori sono puntati su Prata di Pordenone, paesino di quasi novemila anime a 10 km dal capoluogo di provincia. È qui che alle 20.30 l’AVS Mosca Bruno affronterà la Viteria 2000, prima in classifica in coabitazione con Torino e Montecchio. Superfluo ricordare l’importanza della posta in palio: i friulani vogliono tornare alla vittoria tra le mura amiche (l’unica sconfitta stagionale è infatti arrivata al PalaPrata contro Motta) e mantenere la vetta, i bolzanini del presidente Bruno Mosca puntano alla quarta vittoria consecutiva che permetterebbe di rimanere in zona promozione.

QUI AVS. Stavolta sono veramente tutti abili e arruolabili. Soliti acciacchi a parte, anche Andriano, passato dal problema alla caviglia al mal di schiena, ha ripreso a schiacciare ed è quindi a disposizione di coach Burattini. Il quale è pronto ad affrontare la battaglia di Prata: “La squadra friulana ha mantenuto l’ossatura dello scorso anno ed è quindi ancora più solida, perché può contare su tanti giocatori con esperienza di serie A che giocano assieme da diverse stagioni a Prata. Noi siamo in fase di crescita, i ragazzi hanno dimostrato di saper lottare in ogni occasione e pertanto andiamo in Friuli coscienti della forza dell’avversario, ma anche consapevoli di poter tornare a casa con un risultato importante”.

QUI PRATA. Squadra che fa bene non si cambia, hanno pensato a Prata al termine della passata stagione, conclusa con il terzo posto in regular season e l’eliminazione d’un soffio (2-3 in gara 3 di semifinale) dai playoff promozione. E così il roster a disposizione di coach Luciano Sturam è praticamente quello dell’anno scorso, almeno per quanto riguarda i titolari che vantano un tasso elevatissimo di esperienza. In regia c’è sempre Luca Calderan, 26enne scuola Sisley (Junior League nel 2009) che nel 2012 ha fatto il secondo di Meoni a Verona in A1; opposto è il 35enne Emilio Maniero, una vita in B1 e un anno di A2 nella città natale di Padova; gli schiacciatori sono il 31enne Andrea Radin e il 33enne di origini bulgare Nedialko Deltchev, da giovane al seguito della Sisley; i centrali sono il 32enne Eugenio Tassan e il 21enne Daniele Marini, il libero è il ventenne Riccardo Bortolini.

I PRECEDENTI. Nella passata stagione Prata ha vinto entrambe le partite di campionato: 3-0 in Friuli e 3-1 a Bolzano.

ARBITRI. L’incontro di domani sera sarà diretto da Paola Lops (1° arbitro) di Perugia e Veronica Cardoville di Venezia.

ESORDIO VINCENTE IN C. Intanto ieri sera è iniziato il campionato regionale di serie C maschile, che vede ai nastri di partenza la UISP Volley targata Mosca Bruno: da quest’anno infatti è stata avviata una intensa collaborazione tra la storica società bolzanina e l’AVS, che oltre alla partecipazione congiunta in serie C prevede sinergie nei campionati giovanili e nel minivolley. Nell’anticipo della prima giornata, giocato nella palestra “Archimede”, i ragazzi allenati da Monika Zarate e Mirco Piatto hanno subito dimostrato di avere carattere superando il Villazzano Trento al termine di un match tiratissimo. Davanti agli sguardi della dirigenza dell’AVS, con il presidente Bruno Mosca in testa, capitan Pedrotti e compagni hanno perso il parziale per 25-20, si sono aggiudicati il secondo con lo stesso punteggio e poi hanno vinto di strettissima misura i due successivi: 25-23 e 29-27, dimostrando grande concentrazione nelle fasi più calde della partita e annullando (nel quarto parziale) anche una palla set che avrebbe portato i trentini al tie-break.

2015-11-26T15:10:18+00:00