Sotto l’albero di Natale il Mosca Bruno Bolzano trova il suo nuovo opposto: ecco Stefano Giannotti

Il Mosca Bruno Bolzano si fa un bel regalo di Natale. Stefano Giannotti è il nuovo opposto della formazione bolzanina, che rilancia così con forza le proprie ambizioni di salvezza. La società di patron Bruno Mosca piazza un vero e proprio colpo da novanta, portando sulle rive del Talvera l’opposto padovano, per tante stagioni protagonista in SuperLega con la maglia della Kioene Padova. Dopo aver iniziato questa stagione nelle fila della Monini Spoleto, il 28enne opposto veneto ha accettato nelle scorse la proposta del Mosca Bruno Bolzano andando così a riempire la casellina lasciata libera da Boswinkel nell’organico a disposizione di Andrea Burattini.

La società altoatesina sta procedendo a sbrigare tutti i passaggi burocratici del caso, per cercare di avere a disposizione l’esperto opposto veneto già nel giorno di Santo Stefano quando al PalaResia (ore 19.30) arriverà la Pool Libertas Cantù. Se questo non sarà possibile allora il suo esordio in maglia biancoblù sarà rinviato solamente di quattro giorni, a sabato 30 dicembre quando al PalaResia (ore 20.30) arriverà la Vbc Mondovì. L’arrivo di un big con una lunga esperienza anche in SuperLega come Stefano Giannotti è un chiaro segnale della volontà di rilancio del sodalizio altoatesino, assolutamente concentrata su questa stagione e vogliosa di giocarsi tutte le proprie chance salvezza fino in fondo. «L’arrivo di un giocatore del livello di Giannotti ci fa ovviamente molto felici – commenta Bruno Mosna, vicepresidente del sodalizio bolzanino – ma potremmo non fermarci qui. Nelle prossime settimane resteremo alla finestra per valutare la possibilità di ingaggiare ancora un giocatore, se dovesse capitare l’occasione di prendere un altro profilo di alto livello che ci aiuti a raggiungere l’obiettivo salvezza». Davvero molto soddisfatto dell’arrivo di Giannotti è anche Andrea Burattini, tecnico della formazione altoatesina. «Stefano non solo è un opposto che conosce benissimo la serie A2, che ha anche vinto in passato – dice l’allenatore marchigiano dei bolzanini – ma è anche un giocatore che nelle ultime tre stagioni si è ampiamente messo in luce in SuperLega. Stefano rappresenta il tipo di giocatore che fa al caso nostro, perché è un ragazzo dotato di quell’esperienza che in tanti frangenti ci è mancata in diverse partite di questa stagione».

Per tante stagioni opposto e bandiera di quella Tonazzo Padova con cui, nel 2014, ha vinto campionato e Coppa Italia di serie A2, Giannotti ha un importantissimo bagaglio di esperienza. Otto stagioni in serie A, quattro in SuperLega ed altrettante in A2, un bottino complessivo di 2.106 punti realizzati in 211 partite. In questi primi mesi a Spoleto ha viaggiato ad un ritmo di 184 punti messi a segno in 48 set disputati, con una media di palloni in attacco messi a terra del 40%. Oltre a mettere a disposizione di coach Burattini un giocatore che conosce benissimo questo campionato, l’arrivo di un opposto come Giannotti rappresenta un segnale molto forte sulla volontà del club biancoblù di giocarsi fino all’ultimo tutte le proprie carte per confermarsi in categoria.

 

LA SCHEDA DI STEFANO GIANNOTTI

Ruolo: opposto

Nato a: Padova

Il: 14 maggio 1989

Altezza: 197 cm

 

LA CARRIERA

2006/2007 Pallavolo Universal Padova (serie D)

2007/2008 Pallavolo Legnago Verona (serie C)

2008/2009 Sempre Volley Padova (giovanile)

2009/2010 Pallavolo Mestrino Padova (serie B2)

2010/2011 Phyto Performance Padova (serie A2)

2011/2012 Fidia Padova (serie A1)

2012/2014 Tonazzo Padova (serie A2)

2014/2017 Tonazzo Padova (SuperLega)

2017 fino al 21 dicembre Monini Spoleto (serie A2)

 

IL PALMARES

Nel 2014 a Padova vinse campionato di A2 e Coppa Italia di serie A2

 

Nella foto in allegato Stefano Giannotti in azione con la maglia di Spoleto.

2017-12-23T14:58:18+00:00