Una strepitosa prestazione a muro regala tre punti d’oro: 3-1 sul campo di Fossano, la vetta è soli due punti

BOLZANO, 8 NOVEMBRE 2015 – Altro che muro di Berlino: se va avanti così dovranno chiamarlo il muro di Bolzano. Sull’ostico campo di Fossano l’AVS Mosca Bruno sfodera un’altra grande prestazione a muro (21 blocchi in tutto, 9 di Mosaner con tutti i giocatori andati a punto in questo fondamentale) e batte il Volley Got Talent per 3-1, recuperando un primo set che sembrava perso e accelerando negli ultimi due.

Il prezioso successo pieno permette a Gavotto e compagni di “vendicare” la sconfitta incassata due settimane prima in Piemonte per mano del Parella Torino ma soprattutto di scalare posizioni in classifica: la clamorosa sconfitta interna di Prata (reduce da tre vittorie di fila) con Motta, infatti, ha ridotto a soli due punti il distacco dalla vetta. Vetta sulla quale adesso, oltre a Prata, ci sono Montecchio e Parella. E a conferma dell’avvio di campionato tosto, sabato prossimo a Bolzano arriva la vicecapolista Bergamo.

“Siamo partiti male – commenta coach Andrea Burattini – per un eccesso di tensione che ci ha fatto sbagliare parecchio. Poi però i ragazzi sono stati eccezionali a rimontare e vincere ai vantaggi. Nel secondo set abbiamo giocato meglio, ma anche Fossano ha dimostrato di essere una squadra pericolosa e nei punti finali è stata più lucida. Negli ultimi due parziali invece abbiamo servito bene e murato in maniera eccellente, chiudendo le loro traiettorie d’attacco. Certo Mosaner è stato strepitoso con 9 muri, ma il fatto che tutti i giocatori entrati abbiano fatto almeno un muro – oltre a toccare tanti palloni – significa che ognuno di loro ha eseguito le consegne tattiche”. Ecco la cronaca del match.

PRIMO SET. I padroni di casa di coach Liano Petrelli ritrovano dopo l’infortunio il giovane talento Riccardo Valla (classe ’94, scuola Macerata) a fare coppia in banda assieme a Risso, al centro i soliti Bianchi e Tomatis, invariata anche la diagonale con l’esperto Mattera in regia opposto a Signorelli con Prandi libero. Coach Burattini risponde con la formazione collaudata: diagonale Izzo-Gavotto, Rossatti e Capra di mano, Leonardi e Mosaner al centro, Sambucci libero. L’avvio è di marca piemontese, Bolzano sembra poco concentrata e così, dopo l’8-5 iniziale, al secondo tempo tecnico Fossano è avanti di ben 6 lunghezze: 16-10. Sembra fatta per i padroni di casa, ma l’AVS ha già ampiamente dimostrato di avere carattere e infila un parziale di 7-1 che significa aggancio sul 17-17. Le due squadre vanno a braccetto fino al 23-23, la prima palla set è per i padroni di casa, vanificata da un’invasione di Mattera. Nelle convulse fasi finali l’AVS è più lucida e va a chiudere 26-24.

SECONDO SET. Adesso il match si è fatto più equilibrato e anche più bello da vedere tecnicamente. Come nel primo parziale è sempre Fossano a condurre le danze (8-7, 16-13), ma l’AVS tiene sempre botta almeno fino al 18-18, quando i piemontesi prendono tre punti di vantaggio (21-18) e vanno a pareggiare i conti.

TERZO SET. Un set praticamente perfetto dall’inizio alla fine, almeno dal punto di vista di Mosaner e compagni, che partono bene (6-8), proseguono meglio (10-16) e a suon di attacchi e muri chiudono il parziale con 10 punti di scarto.

QUARTO SET. Il set più equilibrato. Fossano si riprende dalla sberla e cerca in tutti i modi di approdare al tie-break: 7-8 e 15-16 il punteggio alle interruzioni obbligatorie. L’AVS però non vuole saperne di disputare il terzo tie-break in quattro giornate e, dopo il 19-21, accelera per il 21-25 finale sigillato da un errore in attacco dei padroni di casa. Top scorer del match Gavotto con 22 punti, ottima anche la positività di Leonardi (4 attacchi su 5), Rossatti è il più efficace (44%) tra gli attaccanti di palla alta, buone percentuali in ricezione per Sambucci (72%) e Capra (75%), strepitoso come detto il rendimento di Mosaner a muro (9), seguito da Izzo con 4 blocchi.

VOLLEY GOT TALENT FOSSANO CN-AVS MOSCA BRUNO BOLZANO 1-3

(24-26, 25-21, 15-25, 21-25) (85-97)

VOLLEY GOT TALENT FOSSANO: Mattera 5, Signorelli 14, Valla 8, Risso 7, Tomatis 9, Bianchi 1, Prandi (L), Vittone 4, Gallivanoni, Bergamin 3, Gunetto, Dutto 2. N.e.: Maccagno. All.: Petrelli.

AVS MOSCA BRUNO BOLZANO: Izzo 6 (1A, 4M, 1B, 1EA, 1EB), Gavotto 22 (20A, 2M, 3EA, 1EB), Rossatti 16 (13A, 1M, 2B, 2EA, 3EB), Capra 10 (9A, 1M, 3EA, 1EB), Leonardi 7 (4A, 3M, 2EB), Mosaner 13 (4A, 9M, 1EB), Sambucci (L), Chiappa 1 (1M, 1EA, 1EB), Bleggi. N.e.: Spagnuolo, Albergati, Paoli, Andriano, Brillo (L2). All.: Burattini.

ARBITRI: Angelo Santoro e Claudio Guglielmoni di Varese.

DURATA SET: 31’, 27, 24’, 28’.

NOTE: Got Talent Fossano: muri 8, ace 3, battute sbagliate 6, errori 16, ricezione 72% (14%), attacco 38%.

AVS Mosca Bruno: muri 21, ace 3, battute sbagliate 11, errori 21, ricezione 74% (42%), attacco 42%.

2015-11-26T15:06:56+00:00